GUIDA AI SERVIZI ASUR

AREA RIABILITAZIONE

La medicina fisica e riabilitativa si riferisce alla branca della medicina che si occupa della prevenzione, diagnosi, terapia e riabilitazione delle disabilità conseguenti a varie patologie invalidanti, congenite o acquisite.

Si tratta soprattutto di malattie che comportano una limitazione dell’attività e restrizione della partecipazione alla vita attiva, ovvero la riduzione delle funzioni motorie, cognitive, emotive, relazionali.
 
L'interdisciplinarietà della riabilitazione è forse l'aspetto che maggiormente caratterizza l’area, infatti la medicina riabilitativa è operante nei postumi e negli esiti delle malattie traumatologiche, ortopediche, reumatologiche, neurologiche, otorinolaringoiatriche, respiratorie, urologiche, cardiologiche, dermatologiche, angiologiche.

Per tale peculiarità a livello aziendale la medicina fisica e riabilitativa è organizzata in un’area dipartimentale al contempo strutturale (omogenea sotto il profilo delle attività e delle risorse umane e tecnologiche impiegate, secondo un criterio centrato sulla produzione sanitaria) che funzionale (aggregando unità operative interdisciplinari, secondo un criterio centrato su obiettivi comuni da conseguire).
 
TIPOLOGIA DEI PAZIENTI PRESI IN CARICO

L’attività di riabilitazione è costituita da interventi diagnostico valutativi e terapeutici al fine di portare il soggetto affetto da menomazioni, sia temporanee che permanenti, a contenere o minimizzare la sua disabilita e ad espandere il potenziale di recupero funzionale: ad esempio recuperare una funzione, che per ragioni patologiche ( quali ictus, traumi, interventi chirurgici, come le artroprotesi di anca e di ginocchio, ecc.), è andata perduta; trovare compensi alternativi che permettano di conservare le capacità che si perdono progressivamente; sviluppare capacità, di solito nei bambini, che non sono comparse nel corso dello sviluppo.
 
PRESTAZIONI IN REGIME DI RICOVERO

Oltre ai reparti di riabilitazione intensiva ed estensiva dedicati ai pazienti con necessità terapeutiche specifiche, anche per i soggetti degenti presso i reparti ospedalieri bisognevoli di trattamenti riabilitativi è prevista la "presa in carico" precoce da parte del Servizio già durante il ricovero. Tale "presa in carico" è finalizzata allo sviluppo di un progetto riabilitativo individuale, nonché alla valutazione circa la necessità di protesi ed ausili e all’avvio terapeutico del trattamento.
 
PRESTAZIONI A DOMICILIO

I soggetti dimessi dall’Ospedale, o comunque inseriti in un percorso di assistenza domiciliare, possono ricevere al proprio domicilio i trattamenti riabilitativi necessari al percorso. L’attività domiciliare viene assicurata anche ai pazienti inseriti in case di riposo o residenze protette.

PRESTAZIONI AMBULATORIALI

Il servizio di riabilitazione prevede, inoltre, anche l’erogazione di prestazioni ambulatoriali presso le varie strutture territoriali delle Aree Vaste.