GUIDA AI SERVIZI ASUR

STRANIERI ed ESTERO

ISCRIZIONE DI UN CITTADINO ITALIANO RESIDENTE IN ITALIA

L’iscrizione al SSN è obbligatoria per tutti i cittadini (italiani o stranieri) residenti in Italia.

L’iscrizione va fatta presso la AV di residenza. Se il cittadino (italiano o straniero) ha maturato una pensione da lavoro in un paese della comunità europea (e non ha pensioni maturate in Italia) l’iscrizione va posta in carico al paese in cui è stata maturata la pensione e per l’iscrizione va richiesto il modello S1 (ex E121).

Il modello viene rilasciato dal paese di provenienza e può anche essere richiesto dall’Ufficio Estero del distretto sanitario. La valutazione della possibilità di iscrizione sulla base di questo requisito è prioritaria rispetto a qualunque altra forma.

Iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Nazionale

Alcune categorie di cittadini stranieri possono avvalersi dell’iscrizione volontaria. L’iscrizione volontaria richiede il pagamento di una quota per l’anno solare e non è frazionabile (qualunque sia la data di versamento l’importo è invariato e la scadenza è al 31 Dicembre). La quota da versare, attraverso il modello F24, è rapportata al reddito complessivo conseguito in Italia ed all’estero nell’anno precedente.

L’importo è pari al 7,5% del reddito fino ad un reddito di € 20.658,27; a cui si aggiunge una quota del 4% per la parte di reddito eccedente tale limite e fino ad un reddito di € 51.645,68. L’importo da versare non deve essere comunque inferiore all’importo minimo previsto di € 387,34.

Reddito imponibile

Versamento

inferiore a € 5.164,53

€ 387,34

Tra € 5.164,53 ed € 20.658,27

7,5% del reddito

Tra € 20.658,27 ed € 51.645,68

€ 1.549,37 + 4% (reddito-20.658,27)

Oltre € 51.645,68

€ 2.788,87

Per gli studenti senza familiari a carico e privi di redditi (escluse borse di studio e sussidi) l’importo è di € 149,77. Nel caso in cui si debba estendere l’assistenza anche ai familiari a carico l’importo va determinato secondo la regola generale.

Per coloro che sono collocati alla pari, senza familiari a carico, l’importo è di € 219,49. Nel caso in cui si debba estendere l’assistenza anche ai familiari a carico l’importo va determinato secondo la regola generale.

 

CITTADINO COMUNITARIO CHE SI RECA IN ITALIA

Per Turismo: E’ sufficiente la TEAM o il certificato sostitutivo in corso di validità. L’assistito deve recarsi in una struttura sanitaria pubblica e solo per prestazioni urgenti ed essenziali. Ai fini della contribuzione sanitaria è assoggettato alle norme vigenti in Italia ma NON si applica l’esenzione per reddito. Non è prevista l’iscrizione con un MMG o PLS.

Titolari dei formulari comunitari (residenti in Italia): L’assistito deve recarsi al distretto sanitario di residenza per ottenere l’iscrizione per la durata indicata nel formulario (a tempo indeterminato se si tratta di un pensionato con modello S1 - ex E121). 

S1 (ex E106) (lavoratore, studente, familiare): attestato di corso di formazione o studio frequentato, agli studenti non residenti in Italia ma titolari di un S1 (ex E106) va rilasciato un modulo specifico alternativo all’iscrizione.

S1 (ex E109) (familiare residente in Italia di lavoratore in paese Europeo)

S1 (ex E120) (richiedente pensione o familiare residenti in Italia dopo lavoro in paese Europeo)

S1 (ex E121) (pensionato o familiare di pensionato residenti in Italia dopo lavoro in paese Europeo)

Per lavoro subordinato a tempo indeterminato con una ditta italiana: Il cittadino deve essere in una condizione lavorativa per cui versa i contribuiti in Italia. L’assistito deve recarsi al distretto sanitario di residenza o domicilio per ottenere l’iscrizione. L’iscrizione è annuale ed è rinnovabile di anno in anno finché permangono i requisiti (da verificare ogni volta).

Documenti necessari:

  • Documento di identità
  • Copia del contratto di lavoro
  • Codice fiscale
  • Autocertificazione di residenza o dichiarazione di effettiva dimora (domicilio) o attestazione di richiesta residenza
  • Dichiarazione della ditta che dice che sta lavorando in Italia.

Per lavoro a tempo determinato con ditta italiana (anche stagionale): Normalmente il periodo lavorativo deve essere superiore a 3 mesi. Per i lavori stagionali è ammessa una iscrizione anche per periodi inferiori a 3 mesi (verificare se il lavoro è stagionale: raccolta frutta, olive ecc.). L’assistito deve recarsi al distretto sanitario di residenza per ottenere l’iscrizione per un tempo pari alla durata del contratto di lavoro.

Documenti necessari:

  • Documento di identità
  • Copia del contratto di lavoro
  • Codice fiscale
  • Autocertificazione di residenza o dichiarazione di effettiva dimora (domicilio) o attestazione di richiesta di residenza

Per lavoro autonomo: Vale per i lavoratori autonomi che versano i contributi INPS. Non vale per gli autonomi senza posizione INPS aperta. L’assistito deve recarsi al distretto sanitario di residenza o domicilio per ottenere l’iscrizione annuale. L’iscrizione è annuale ed è rinnovabile di anno in anno finché permangono i requisiti (da verificare ogni volta).

Documento di identità

Documenti necessari:

  • Codice fiscale
  • Autocertificazione di residenza o dichiarazione di effettiva dimora (domicilio) o attestazione di richiesta di residenza
  • Certificato di iscrizione alla camera di commercio o ad un albo o ordine professionale
  • Attestazione di apertura posizione INPS

Per motivi religiosi con svolgimento di attività in Italia: Nel caso in cui il famigliare sia un pensionato comunitario la condizione di pensionato comunitario prevale. L’assistito deve recarsi al distretto sanitario di residenza o domicilio per ottenere l’iscrizione per la durata dell’iscrizione del familiare lavoratore.

Documenti necessari:

  • Documento di identità
  • Codice fiscale
  • Autocertificazione di residenza o dichiarazione di effettiva dimora (domicilio) o attestazione di richiesta residenza
  • Certificato di matrimonio e/o nascita per figli e/o certificazione di familiare a carico (rilasciato dall’INPS o dal datore di lavoro)

Familiare NON comunitario di comunitario lavoratore subordinato o autonomo: (con ditta italiana, con posizione INPS in Italia come descritto in precedenza)

SOGGIORNO A TEMPO INDETERMINATO: L’assistito deve recarsi al distretto sanitario di residenza per ottenere l’iscrizione con scadenza annuale rinnovabile munitio di

  • Documento di identità
  • Codice fiscale
  • "Attestato di soggiorno permanente per familiare di cittadino dell’UE"

SOGGIORNO A TEMPO DETERMINATO: L’assistito deve recarsi al distretto sanitario di residenza per ottenere l’iscrizione per la durata dell’iscrizione del familiare munito di

  • Documento di identità
  • Codice fiscale
  • "Attestato di soggiorno per familiare di cittadino dell’UE"